SAMSUNG S7 EDGE, IL 2016 PORTA IL SUO NOME

samsung s7 edge 2.jpg

Come passo successivo all’S7, Samsung propone S7 Edge, un cellulare che pare, in caratteristiche interne,  gemello del primo con la differenza di qualche componente ma soprattutto con un’estetica  rivista e perfezionata; siamo di fronte al “cellulare del 2016” (nominato tale al meeting di Barcellona lo scorso mese).

Se nel S7 tutto andava alla perfezione capirete già come possa essere questo dispositivo: completo, funzionale e, non di meno, bellissimo.

Come nella versione base, questo cellulare monta un Exynos 8890 octa core che si spinge fino a 2,6 GHz, accompagnato dalla GPU Mali T880 MP12 e 4 GB di RAM: telefono dall’hardware davvero importante, fluido e veloce nell’utilizzo di qualsiasi applicazione, anche quelle più corpose.

La ROM è da 32 GB, espandibile fino ad un massimo di 200 GB.

Per quanto riguarda la batteria, ne abbiamo una da 3600mAh, 600 in più rispetto alla già buona batteria dell’S7; sicuramente arriverete a sera con una percentuale di carica ancora elevata, sempre presenti le possibilità della ricarica wireless e rapida.

samsung s7 edge 4.jpg

All’acquisto riceverete una scatola nera  in cui, nella parte superiore, sarà posto lo smartphone e, più sotto, la manualistica, un cavo micro USB, un caricatore 9V/1.67A, un adattatore USB OTG e le cuffiette, sempre d’alta qualità.

samsung s7 edge 3.png

 

Differentemente da S7, questo magnifico device monta, nella parte frontale, un bellissimo schermo doppiamente curvo, il profilo è di metallo rendendo la presa ancora più comoda nonostante le dimensioni del cellulare. il display, un Super AMOLED da 5.5 pollici ha una risoluzione di 2560×1440 pixel: perfetta la resa cromatica e la luminosità e  di grandissima utilità il display always on che mostra in ogni momento notifiche e orario incidendo davvero poco sul consumo energetico.

 

Al di sopra dello schermo troviamo una fotocamera da 5 megapixel, con apertura f/1.7 che è in grado di creare buoni selfie e video in Full HD; al di sotto, invece, troviamo il tasto home in cui è integrato il lettore di impronte, migliorato rispetto a quello in versione classica risultando più veloce e più sensibile.

Dietro, lo smartphone è rimasto samsung s7 edge 6.pngpraticamente uguale: fotocamera da 12 MP, in formato
4:3 con apertura focale 1.7; le foto scattate risulteranno davvero dettagliate con colori con una buonissima affinità a quelli reali. I video girati arrivano fino a 1080p a 60fps oppure in 4K e sono presenti molte modalità di ripresa come per esempio lo slow motion, Hyperlapse, Pro, collage video ecc..

 

La fotocamera è affiancata da un singolo led flash e un rilevatore di battiti cardiaci.

Nella parte inferiore troviamo l’entrata microUSB, l’entrata audio jack 3,5 mm e lo speaker di sistema che offre una qualità audio più che positiva.

Per quanto riguarda il sistema operativo, di fabbrica esce con la versione 6.0.1 Marshmallow, personalizzata con interfaccia propria TouchWiz, non voglio spendere ulteriori parole per descriverla perchè è tale e quale a quella su S7; quello che vi posso dire con certezza però è che ormai questa versione è sorpassata vista l’incombente uscita di Android 7.0 Nougat che porta novità sul fronte funzionale ma anche di layout, conferendo al telefono un aspetto giovane, più di quanto non lo sia già.

samsung s7 edge 5.png

Insomma, abbiamo visto, passo a passo, in modo più o meno dettagliato, le caratteristiche di questo smartphone che, al meeting di Barcellona, è stato nominato miglior telefono del 2016; ed in realtà come dargli torto? Basti pensare al suo display, al suo processore, alla sua fotocamera e alla sua estetica per spazzare la concorrenza che, nonostante tutto, gli dà filo da torcere (ne abbiamo visti di telefono funzionali e belli comunque in questi due anni).

Il 2016 è suo, chissà se in questo nuovo anno il suo erede, S8, potrà essere all’altezza (ed io credo proprio di sì)… Vedremo vedremo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *