HONOR 6X, IL TOP TRA I LOW COST

honor 6x 1.jpgHonor si ripresenta nel 2017 con un nuovo smartphone, Honor 6x, che, nonostante il prezzo vantaggio, ha tutte le caratteristiche per assomigliare ad un big: sicuramente ciò che spicca maggiormente in questo cellulare è la batteria ed in generale le prestazioni.

La batteria, da 3340 mAh conferisce al device un’autonomia davvero interessante, si parla di più di 5 ore di schermo attivo, concedendoti una giornata intera di utilizzo intenso, mica male per un telefono che si trova facilmente a 250 euro.

honor 6x 2.jpg

Per quanto riguarda il processore troviamo un octacore HiSilicon Kirin 655: un quad-core 2.1 GHz Cortex-A53 ed un altro da 1.7 GHz Cortex-A53, da dire c’è semplicemente che gira benissimo, nessuna sbavatura e, anche grazie alla GPU Mali T830, l’esperienza di gioco può essere davvero piacevole senza lag nè rallentamenti fastidiosi; Sul mercato italiano compare solo la versione RAM 3GB e ROM 32 GB ( in altri viene affiancata quella da 4 GB e 64 GB). Nonostante abbiamo la versione più “limitata” possiamo comunque stare tranquilli anche perchè la RAM non viene quasi mai saturata e la memoria può essere espansa con micro SD fino a 128 GB. Riconfermata la possibilità della doppia sim.

Il display è un IPS LCD da 5.5 pollici con una risoluzione full HD e densità di 401ppi; uno schermo comunque buono con colori nitidi e luminosità necessaria per ogni momento della giornata, regolata dal sensore frontale.honor 6x 6.jpg

All’acquisto riceverete il classico box azzurrino, firmato Honor, contente lo smartphone, il caricatore e le cuffie che, anche in questo caso, sono d’alta fattura.

Questo cellulare presenta una scocca in alluminio, con una cover nera che è praticamente tutta liscia, ricurva  sui fianchi,in una forma che, a mio avviso, sarebbe da rivedere perchè non aiuta molto la presa, diciamo che maneggiandolo velocemente si potrebbe rischiare di farlo cadere; l’estetica non è uno dei punti forti del cellulare, come invece lo era per Honor 8 ma lascio a voi dargli una valutazione, vista la soggettività dell’argomento.

honor 6x 3.jpgLa parte posteriore è caratterizzata dalla fotocamera composta da due sensori, il primo, principale, da 12 MP in formato 4:3 e il secondo è un companion da 2 MP, atto a regolare la profondità di campo e grantisce degli ottimi boken. Ovviamente questo sistema dual cam non è paragonabile a quella del P9 o del cugino Honor 8 e le immagini, a confronto, sono meno dettagliate e precise; i soggetti però sono top di gamma dunque non troverebbe campo fertile per una possibile vittoria ma, visto il prezzo, non ci si può lamentare. I video, differentemente, vengono girati davvero ben, con un dettaglio ed una fermezza appartenente ai top.

Al lato della fotocamera troviamo il flash led e honor 6x 7.pngsotto il sensore biometrico che risulta sin
dall’inizio veloce e sensibile; non presenta però un tasto fisico, come in Honor 8, che aiutava e assisteva ad azioni rapide, pre regolate. Questo sensore è davvero molto vicino alla fotocamera e costituisce un neo perchè ci si può facilmente sbagliare, finendo per sporcare, lasciando continuamente impronte, sulla macchina fotografica.

Davanti, invece,  oltre al IPS LCD da 5.5 pollici, troviamo, centralmente, il sensore di luminosità e prossimità, il microfono e la fotocamera di 8 MP: non eccelle ma comunque svolge bene il suo lavoro scattando foto con un buon dettaglio, saturazione e colori andrebbero rivisti.  Qui i video possono essere girati solo in HD.

honor 6x 5.png

Sopra troviamo l’entrata audio jack 3,5 mm mentre sotto lo speaker di sistema, il cui suono in uscita è davvero apprezzabile, che contorna l’entrata micro USB; quest’ultimo è probabilmente il tasto dolente perché un telefono uscito quest’anno non può montare ancora la vecchia tecnologia micro USB, diciamo che questo punto è un ritorno al passato.

La malinconia del passato può essere anche vista nella scelta del sistema operativo: Android 6.0 Marshmallow, che, tuttavia, può farmi cambiare idea per le performance che sono garantite: tutto funziona come deve, ottimo l’uso del browser e novità per quanto riguarda il multitasking. Sono presenti comunque le gestures e la possibilità di usare l’interfaccia ad una mano. Con un pò di pazienza, per quelli come me amanti delle novità, l’aggiornamento Android 7.0 non ha dimenticato nemmeno questo cellulare e dovrebbe essere avviato tramite OTA (on the air) tra un mesetto.

honor 6x 4.png

In sintesi posso dire che questo telefono ha sì parti negative come l’entrata micro USB o la fotocamera anteriore un pò carente ma comunque mediamente è un buon telefono e sicuramente può fare davvero piacere agli utenti medi; anche perchè la batteria è un bolide e il processore lavora senza lag nè imprecisioni. Non vi resta che provarlo e rilasciarmi il vostro punto di vista!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *