HUAWEI P9 LITE, FIGLIO D’ARTE

p9 lite 8.jpg

 

p9 lite 7.jpg

il 2016 vede nascere anche il P9 lite, figlio del P9 che abbiamo già potuto apprezzare nella recensione passata, telefono davvero incredibile che non sfigura nei confronti del top di gamma; ovviamente ha componenti e funzioni inferiori come, per esempio, la più che onesta fotocamera singola da 13 megapixel con lente grandangolare da 28mm, apertura f/2.0 al posto della doppia fotocamera Leica, colori meno brillanti e manca la comodità delle gesture con le nocche per effettuare screenshot o ritagli. Tutto ciò passa in secondo piano se si pensa che questo dispositivo, comunque valido, costa la metà del P9; si può trovare facilmente a meno di 200 euro.

p9 lite 6.pngLo smartphone monta un display IPS InCell da 5.2 pollici di diagonale con risoluzione Full HD ed una densità di 423ppi, un po’ meno di qualità rispetto al P9 ma che comunque preserva lo stile e la qualità degli schermi Huawei, buoni i colori anche se di giorno, a telefono inclinato, i neri tendono al grigio; presente comunque la possibilità di modificare la temperatura dei colori.

 

 

p9 lite 4.pngIl processore è un HiSilicon Kirin 650, un octa core a 64-bit da 2GHz e un i5 in grado di contare i passi e regolare la tua attività fisica, la GPU è Mali-T830 completato con 3GB di memoria RAM;  questo Hardware rende il telefono abbastanza veloce e fluido, dico abbastanza perchè con applicazioni corpose, stressandolo, presenta segnali di cedimento.

La ROM è DA 16 GB, un pò pochino è vero ma non disperate perchè è possibile espanderla con una memoria microSD fino ad un massimo di 128GB, con liberta, fra l’altro, di poterci installare applicazioni e giochi. A differenza del top di gamma questo device non supporta il dual sim.

Sicuramente la batteria è il suo punto di forza infatti si spinge ai 3000mAh, il telefono, anche stressato, è in grado di passare le 5 ore di display e soprattutto, facendo vari test, ne è uscito che arriva a sera con un buon 30%; è comunque provvisto dei classici e sempre utili sistemi di risparmio energetico per far sì che l’autonomia sia ancora più lunga.

p9 lite 1.png

Partendo dall’origine, all’acquisto riceverete una confezione classica con scatoline e telefono incastonate, contenenti caricatore che a differenza del padre è sempre di tipo micro usb, un paio di cuffiette, una pellicola protettiva e la punta rimuovi slot.

Per quanto riguarda l’estetica il P9 lite è praticamente uguale al P9, se non per una al posto che due sensori fotografici posteriori. Presenta un profilo in metallo con la scocca posteriore, leggermente porosa, in plastica (grande vantaggio infatti consente di aumentare al massimo l’attrito su una superficie o sulle mani affinchè non cada) con, anteriormente, una fotocamera da 8 megapixel a fuoco fisso, al suo lato un sensore di luminosità ed un altro di prossimità ed infine un piccolissimo LED di notifica RGB.

p9 liteb 3.png

Dietro, invece, presenta in alto a destra la fotocamera principale da 13 megapixel con lente grandangolare da 28 mm, apertura f/2.0 e doppio flash. Molte sono le modalità di scatto e rinnovata è l’interfaccia della fotocamera ed i video possono essere girati con una risoluzione massima Full HD a 30fps, con stabilizzazione digitale; inoltre al di sotto, centrato, troviamo il sensore biometrico che in modo molto sensibile legge le impronte digitali per lo sblocco di telefono e o app, scatta selfie, scorre la tendina delle notifiche e le foto in galleria.

Inferiormente presenta la classica porta microUSB che però non dispone di supporto OTG, per collegare lo smartphone alle televisioni, p9 lite 5.pngcontornato dallo speaker di sistema; l’audio è davvero
di qualità riproducendo tonalità basse anche ad un volume elevato.; mentre superiormente solo l’entrata audio jack 3,5 mm.

Di fabbrica esce con il sistema operativo Android in versione Marshmallow con interfaccia EMUI 4.1 anche se presto verrà rilasciata la nuova versione 7.0 Nougat con interfaccia EMUI 5.1 che renderà il vostro cellulare ancora più giovane e tecnologico di quanto non lo sia.

In sintesi consiglio a tutti questo gioiellino economico ma allo stesso tempo performante, perchè davvero ha un suo perchè, provare per credere!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *