HONOR 8, GEMELLO DIVERSO DEL P9

HONOR INIZ.jpg

Honor 8, nuovo prodotto lanciato nel 2016 da Huawei, per certi versi gemello diverso di Huawei p9, si è affermato per la sua estetica da urlo e le sue caratteristiche molto apprezzabli. E’ un dispositivo che gode di uno schermo IPS LCD da 5.2 pollici da 1080 x 1920 pixel, full Hd con una densità  pari 424ppi.

Come p9, ha un processore ed una RAM molto interessanti, infatti monta un processore Kirin 950 octa core composto da un quad core A72 e un quad core A53, 64-bit. Per quanto riguarda la RAM potente di 4 GB ed una ROM (memoria interna) di due varianti, 32 GB e 64 GB, espandibili fino ad una massimo di 256 GB. Per la GPU, presenta una Mali-T880.

HONOR 2.jpgContinuando il paragone con p9, Honor 8 non rimpiange in nessun modo Laica, collaborante con Huawei per la creazione della fotocamera posteriore, perchè le immagini da lui scattate non sono per nulla banali: presenta una dual-cam con sensori d’immagine da 12 MP, uno RGB e una fotocamera monocromatica. I video sono forse l’unica pecca perchè non vanno oltre il full HD, l’acquisizione si spinge fino a 1080p a 60fps che comunque, c’è da dire, creano video tutto sommati fluidi e con molti dettagli.

Uno degli argomenti che meritano attenzione è appunto, come già detto, il processore; questo, oltre alla fluidità e alla velocità d’azione, per i consumi ridotti, i suoi 3000mAh sono ottimizzati davvero benissimo e permettono al device di arrivare a sera con un buon 30,40% di utilizzo standard; inoltre è supportata la fast charge, ricarica rapida che, tramite il caricatore in dotazione di tipo type c, vi consente di caricarlo in meno di un’ora e mezza.

Se state leggendo questo articolo significa che siete interessati a questo smartphone, e come tali può essere che lo compriate; se fosse così, dopo l’acquisto vi trovereste di fronte a una scatola ben fatta, rettangolare, con all’interno, al primo “piano” il cellulare e sotto, incastonate come sempre, le scatoline contenenti caricatore fast charge, un paio di cuffie di alta qualità, il ferretto che rimuove lo slot della sim e della scheda sd ed una pellicola protettiva per lo schermo.

HONOR 1.jpg

Come potete vedere Honor 8 è davvero bello da vedere, ha una linea un pò chonor8_produc_33.jpgurva accattivante e quella scocca in vetro molto lucida che piega ai bordi verso il profilo metallico e che non lascia spazio a critiche… o meglio esteticamente perchè praticamente vi posso garantire che in mano, se non lo proteggerete da una cover, avrete una saponetta ed inoltre rimangono ditate su tutta la scocca, facilmente rimovibili con uno straccio o addirittura con la propria camicia.

frontalmente lo smartphone dispone di un un pannello IPS LCD da 5.2 pollici da 1080 x 1920 pixel (la cui luminosità è molto buona, anche sotto luce diretta del sole) che si fonde con la scocca, una fotocamera 8 MP con un ottimo livello di dettaglio ed il sensore di luminosità, che ahimè alcune volte non fa il proprio dovere come dovrebbe; superiormente presenta il microfono ma soprattutto il tanto amati (almeno da me) infrarossi; un sensore che ti permette di utilizzare il tuo cellulare come un telecomando, dandoti la possibilità di accendere, spegnere, interagire in ogni modo com
e meglio si voglia con televisioni, climatizzatori, lettori dvd, proiettori ecc..

Anche la parte posteriore è molto suggestiva, una soluzione continua con fotocamere dual posteriori a filo e una sola discontinuità, il foro del sensore biometrico. La dual-cam posteriore con sensori d’immagine da 12 MP, uno RGB e uno monocromo, come già detto, è davvero ben costruita e non fa rimpiangere Leica, fotocamera che, grazie ad effetti preinstallati, ti consente di dare alla spazio alla fantasia e scattare fotografie davvero professionali, praticamente o quasi praticamente come quelle del P9.

Il sensore biometrico è polifunzionale; è circolare a differenza del gemello ed in grado di fornire svariate funzione, molte di più rispetto a p9: funzioni di navigazione, con swype

HONNOR 4.jpgverticale permette di abbassare e alzare la tendina e swype orizzontale che facilita invece lo scorrere delle immagini in galleria. Questo sensore è posto, tra l’altro, su un tasto fisico, che fornisce azioni personalizzabili come l’accensione della fotocamera se premuta una volta, della torcia se premuto due volte ecc…

Lateralmente è classico, come gli altri, tasto accensione spegnimento, tasti per regolazione volume e slot sim-scheda sd e ovviamente ricordo che si tratta di un dual-SIM, potendo scegliere le due combinazioni sim-scheda sd o sim-sim.

La parte inferiore del telefono presenta la porta per il jack 3,5 mm a sinistra, centralmente l’entrata del caricatore in formato type c reversibile e a destra le casse il cui suono, devo ammettere, nonostante le loro dimensioni, è molto forte e abbastanza di qualità.

Il sistema operativo di partenza è Android 6.0 con EMUI 4.1, ma non preoccupatevi, non appena lo avvierete partirà in automatico il nuovo aggiornamento Android 7.0 con EMUI 5.0 e fidatevi che quest’ultimo aggiornamento farà del vostro smartphone, un cellulare davvero ancora più ben organizzato  e con colori molto innovativi tendenti all’azzurrino.

In sintesi un telefono davvero bello, che lega all’estetica una praticità molto buona, grazie alla batteria, e quindi al processore, e alla fotocamera davvero ben impostati, presenta dei nei, come la scocca scivolosissima e trattenente le ditate, già detti, e un riscaldamento della scocca e della cornice metallica, nella zona contente la dual camera, dopo 5 minuti consecutivi di utilizzo intenso.

honor8_produc_12.jpg

 

Comunque, visto il costo le caratteristiche e l’affinità a molti cellulari considerati top di gamma, è un altro smartphone che ovviamente consiglierei a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *